Cetara - Costiera Amalfitana mare

Fittasi appartamento vacanze a Cetara Costa Amalfitana al mare e centro

 

Cetara è un piccolo borgo marinaro situato nella vallata ai piedi del monte Falerio. Una piccola località che ha mantenuto intatte tutte dell’antico borgo. Un insieme di casette dai tenui colori che si spargono sul monte e nella vallata retrostante. La vista con l’antica torre d’avvistamento, le tipiche scalinate, le stradine che sin intrecciano in groviglio di vicoletti, la sua spiaggia con le barche colorate e il vivo colore verde della natura che la circonda rende questo borgo magnifico. Cetara è conosciuta sin dall’antichità per la pesca e il suo nome deriva dal latino “Cetaria” che significa tonnara oppure da “cetari” ovvero venditori di pesci grossi.

Il porticciolo di Cetara è molto suggestivo, caratterizzato dai numerosi pescherecci e dalle fabbriche di conservazione del pesce. Qui si focalizza la lunga tradizione di pesca e della lavorazione del pesce e si può cogliere il forte legame tra gli abitanti e il mare.

Questo piccolo borgo porta con sé una grandiosa storia che inizia già nel Medioevo. La sua fondazione risale al IX secolo, quando una colonia di Saraceni si stabilì in questa località.
Cetara fece parte del ducato di Amalfi, partecipando alle attività marinare e commerciali con l’Italia meridionale, l’Africa settentrionale e l’impero di Bisanzio. Dal 1030 apparteneva all’Arcivescovo di Amalfi che impose la tassa sulla pesca. Fece parte anche della Repubblica di Amalfi gli abitanti di Cetara erano i migliori pescatori della Costa. Nel XII secolo fu costruita la torre di avvistamento, ancora oggi esistente, utilizzata nel XIV secolo per difendersi dalle invasioni turche. Dal 1833, Cetara, diventò nuovamente un comune indipendente.

Cetara gode di un’ottima posizione, all’inizio della costiera Amalfitana a pochi minuti da Salerno. È vicina alla rete autostradale e alle altre principali vie di comunicazione offrendo quindi la possibilità di spostarsi rapidamente verso gli altri centri turistici della Campania.

Il paesaggio di Cetara è stupendo. Qui si notano i terrazzamenti, denominati ancora oggi “macerine”, coltivati a frutteti, limoneti e vigneti e l’ulivo che nasce spontaneo. Le sue spiagge e il suo mare blu incantano i turisti da secoli.

Lasciatevi affascinare dall’antica tradizione della pesca, dal fascino del suo paesaggio, dai forti colori del verde dei monti, del blu del mare e del giallo dei limoneti. Vivrete una vacanza indimenticabile!

 

Monumenti a Cetara

Cetara, grazie alla sua millenaria e importante storia, ci offre la possibilità di riscoprire tutto il suo antico fascino attraverso i suoi monumenti.

Tra le sue innumerevoli bellezze vi consigliamo di non perdervi la “Torre Vicereale” edificata nel periodo angioino e ulteriormente fortificata durante la dominazione aragonese. Questa torre fu costruita per difendere i traffici commerciali dai pirati e poi consecutivamente per difendersi dalle invasioni turche. Questa torre era dotata di tre cannoni che servivano a tenere lontane le imbarcazioni nemiche. La struttura architettonica di questa torre ha subito molti cambiamenti nel corso dei secoli. Inizialmente a forma cilindrica, poi fu modificata più volte in altezza con la costruzione di piani.
La Chiesa di S. Pietro Apostolo fu edificata alla fine del IX secolo d.C. quando i normanni salernitani cacciarono la comunità di saraceni di Cetara e costruirono questa chiesa per testimoniare la superiorità della cristianità sui musulmani.
La chiesa ha un’unica navata ed ha subìto numerosi cambiamenti nel corso dei secoli. Gli unici elementi originali, visibili ancora ad oggi, si possono riscoprire nel campanile a base romanica e con una sopraelevazione a forma ottagonale con cuspide. In questo trionfo di architettura spiccano le volte a cupola e a botte, la cupola maiolicata e il campanile duecentesco a bifore. All’interno della chiesa ci sono molte opere d’arte tra cui vi segnaliamo l’antico organo, da poco ristrutturato, e una lapide bilingue (in latino e arabo) a commemorazione di Grandenetto d’Aulisio, il cetarese che liberò il principe Federico d’Aragona imprigionato a Salerno dai baroni ribelli.

Chiesa e Convento di S. Francesco è un complesso monumentale francescano costruito nel XVII secolo, è formato dalla chiesa di S. Francesco, dal chiostro (ora sede di un ristorante) e dalle celle sovrastanti - sede attuale del comune di Cetara.
Nella chiesa, ad unica navata, sulla volta sono presenti numerosi affreschi del pittore cetarese Marco Benincasa.

Chiesa della Madonna di Costantinopoli fu costruita alla fine del XVII secolo. L’alluvione del 1910 danneggiò molto questo edificio che fu successivamente parzialmente ricostruito con l’aggiunta del campanile.

Spiaggia, mare e porto turistico a Cetara

A Cetara c’è una vasta scelta di bellissime spiagge vicine alla città.

“Marina di Cetara” è il borgo marinaro di Cetara la cui spiaggia vanta di una bellezza indescrivibile. Delimitata dalla passeggiata su cui si affacciano le tipiche case con gli archi, dall'antica torre vicereale a base quadrata, dai piccoli giardini pubblici e le barche dei pescatori. La spiaggia e il mare sono puliti e si possono facilmente raggiungere con l'auto ed è soleggiata dal mattino fino al pomeriggio. Si tratta di una spiaggia frequentata ma non troppo affollata.

Porto di Cetara è la piccola spiaggia che si trova proprio dietro al porto di Cetara e si affaccia sulla bella baia di Collata. Questa spiaggia è molto recente. Si è formata a metà degli anni '80 grazie ad un misto di materiali utilizzati per la costruzione delle case popolari edificate dopo il terremoto che il mare ha saputo rimescolare creando questo grazioso arenile di sabbia e ciottolino. Anche questa spiaggia è soleggiata fino a tardo pomeriggio, è attrezzata e raggiungibile con la macchina.

La spiaggia di “Tuoro Vecchio” è una bellissima spiaggia sabbiosa lunga circa 40 metri vicina all'abitato di Cetara. Questa spiaggia è facilmente raggiungibile sia con mezzi pubblici che privati ed è interamente gestita dall'unico albergo presente nell'area comunale. Spiaggia molto soleggiata dall’acqua limpidissima.

La spiaggia di “Lannio” deve il suo nome dal lamento delle anime dei monaci trucidati dai saraceni mentre pregavano presso l'altare della Vergine dell'Annunziata. Sulla destra della spiaggia si trova una grotta al cui interno vi è un’edicola della Vergine Annunziata. Questa bellissima spiaggia è lunga ben 110 metri, e molto apprezzata dai turisti. Solitamente è molto affollata e quindi non è facile trovare un parcheggio.

La bella spiaggia di Sovarano, prende anch'essa il nome da un antico casale ormai scomparso, che si trovava nel sovrastante vallone. Il nome "sgarrupo", termine dialettale per dirupo, invece si riferisce al percorso, notevolmente poco agevole, che permette di raggiungerla dalla strada. La spiaggia è lunga quasi 50 metri ed è esposta a sud-est, per cui è soleggiata solo al mattino.

Il “porto di Cetara” è molto caratteristico, soprattutto legato all’attività di pesca ma ad oggi offre anche opportunità legate al turismo e al diporto. Questo porto, durante l’estate ospita più di 150 imbarcazioni e il servizio di ormeggio è gestito dal comune di Cetara. Qui si trovano a disposizione tutti i servizi di cui gli utenti hanno bisogno.

Escursioni/itinerari turistici

Cetara gode di una superba posizione geografica e da qui si possono intraprendere bellissimi percorsi attraverso la natura, la storia e la tradizione di questo borgo.

Tra gli svariati percorsi che questa città offre, a chi ama camminare nella natura consigliamo gli avvincenti sentieri montani.

Se si vuole iniziare con qualcosa di non troppo impegnativo, si può percorrere il sentiero “Pietra Chaitta – Punta Fuenti” dalla durata di 1 ora circa. Si parte dalla piazzola vicina al cimitero di Cetara e si prosegue in direzione Vietri sul Mare. In questa stupenda passeggiata riscoprirete tutta la bellezza della natura e gli odori dei limoneti e uliveti. Concedetevi una passeggiata tra il verde della natura il profumo degli agrumi e il blu intenso del mare.

Un altro percorso molto suggestivo è il sentiero “Abbazia di Cava – Iaconti”. Questo però dura all’incirca 6 ore e mezza. Qui percorrerete un’antica strada che sin dall’antichità collegava Cetara con la Badia della SS. Trinità di Cava de’Tirreni. Questa strada passa sul fianco del monte Falerio e s’inoltra nei boschi. Al ritorno si può passare per “Padovani” e “Iaconti” due frazioni di Vietri sul Mare. Lasciatevi rapire da questo antico percorso dallo splendido panorama.

Il percorso “Avvocata-Altopiano di Viesco” dura all’incirca 6 ore. Si segue il percorso descritto in precedenza fino alla cappella vecchia, sul fianco del monte Falerio e poi si prosegue sulla destra. Si passa sotto la collina sovrastante Capo d’Orso e in poco più di un’ora si arriva al Santuario dell’Avvocata dal quale si gode di una spettacolare vista sul golfo da Punta Licosa fino a Capri.
Al ritorno si passa per la collina sovrastante Capo d’Orso, si attraversa il Vallone San Nicola e si supera il Piano di Viesco.

Un altro splendido percorso è “Altopiano di Viesco – Erchie” dalla durata di circa 5 ore. Si parte da Cetara prendo una scalinata che si congiunge direttamente al sentiero e si prosegue verso l’alto fino a raggiungere il meraviglioso Piano di Viesco. Si oltrepassa il Vallone di San Nicola e si scende verso Erchie.

A Cetara è possibile noleggiare una barca e navigare fino a Vietri, oppure verso Maiori. Tra le possibili escursioni, quindi, vi consigliamo le numerose spiaggette raggiungibili solo via mare.

Verso Maiori

La Spiaggia “Collata” prende il nome di un'antico casale al di sopra della piccola spiaggia omonima, distrutto dai Saraceni. Questa bella spiaggia di ciottoli lunga 50 metri, che si trova sul fondo di una baia riparata, è sempre pulita ed il mare estremamente limpido e contornata da una sobria vegetazione che rende questa spiaggia particolarmente affascinante. Dista 160 metri da Cetara e quindi è raggiungibile a nuovo, in barca o con il pedalò.

La spiaggia degli “Innamorati” prende il suo nome dalla romanticità di questa piccola spiaggetta di ciottoli incastonata per tre lati nella roccia a picco, una delle più piccole della Costiera Amalfitana. Ogni anno il mare inghiottisce qualche centimetro di spiaggia segnandone quindi la sua sorte. Lunga appena sei metri, può ospitare nelle ore di bassa marea non più di tre o quattro persone. Raggiungibile con un pedalò o una piccola imbarcazione soleggiata nelle ore mattutine.

La spiaggia di Ciglio, prende il nome da un antico casale che si trovava in corrispondenza della spiaggia sottostante. Questa stupenda spiaggia si trova in fondo ad una minuscola cala dominata e circondata dai folti limoneti. La piccola baia è ben riparata dalla brezza marina, è lunga solo 20 metr ed essendo circondata da rocce, perde il sole abbastanza presto.

La Spiaggia di Cauco prende il nome dal piccolo promontorio di roccia su cui si erge maestosa la torre vicereale della Cerniola, costruita a metà del '500. Si trova vicina alla spiaggia di Erchie, è lunga quasi 150 metri, ed è soleggiata solamente al mattino. Il promontorio di Punta Erchie la protegge completamente dai venti di ponente e vanta un mare limpido e calmo.

Verso Vietri sul Mare

La spiaggia “'A Vergola 'e Fierro ha un nome dialettale che significa “la sbarra di ferro” in riferimento a una grossa sbarra un tempo presente. Questa stupenda spiaggia è lunga quasi 50 metri, ha un fondo di piccoli ciottoli da un lato e di pietre più grosse dall’altro. È vicina alla spiaggia del Lannio e sulla destra, oltre la breve scogliera che delimita la baia, c'è una piccola piscina naturale, particolarmente adatta ai bambini. Soleggiata al mattino.

La spiaggia “Scavatella” è lunga meno di trenta metri e poco profonda, delimitata a sinistra da un piccolo promontorio. Questa graziosa spiaggetta è costituita da un fondo di piccoli ciottoli e anch’essa è soleggiata al mattino. L'unico accesso da terra è privato, ad uso dei frequentatori di alcuni appartamenti di un fabbricato al di sopra della spiaggia. Sul lato destro della spiaggia emerge dall'acqua un grosso scoglio chiamato l' "Uomo Grosso".

La spiaggia della “Campana” ha un fondo misto di sabbia e ciottoli e una lunghezza di quasi 40 metri. È caratterizzata da due scogli che si ergono proprio di fronte alla spiaggia. Il più esterno, di maggiori dimensioni, è abbastanza interessante per la presenza di una ricca vita sottomarina. Questa spiaggia può ospitare un discreto numero di bagnanti e si trova vicino alla spiaggia del Lannio. È esposta a sud-est e quindi è direttamente soleggiata solamente nelle ore mattutine.

Fatevi affascinare dagli stupendi percorsi verso il cielo, ricchi di spettacolare vegetazione e lasciatevi catturare dalle bellezze delle spiagge di sabbia e ciottoli, dal mare blu e dall’affascinante romanticità di queste calette.

Eventi/Manifestazioni a Cetara

Cetara è un borgo con una tradizione ben radicata nei suoi abitanti. Riscoprite tutto l fascino delle antiche tradizioni partecipando alle sagre e ai festeggiamenti popolari.

Conosciuta in tutta la Costiera è la famosissima sagra del tonno. “A tutto tonno” è un evento gastronomico dedicato al pesce azzurro in generale che si svolge ogni anno a luglio. Questa manifestazione è anche conosciuta come “le giornate del pesce azzurro”. Qui viene portata in tavola la tradizione del mare e vengono inoltre presentati tutti i prodotti locali. Questo evento, inoltre, viene coronato dalla presenza di musica, stand di artigianato e dall’organizzazione di dibattiti che coinvolgono i cittadini.
Un’occasione assolutamente da non perdere per gli amanti della buona tavola.

Fatevi travolgere dalle numerose sagre gastronomiche organizzate dal Comune di Cetara e scoprite il folclore di un antico borgo marinaro e della squisitissima cucina cetarese.

L’estate inoltre vi regalerà l’occasione di partecipare ai diversi festeggiamenti del Santo Patrono.
Una processione a ritmo di danza percorre le strade del paese, raggiunge la parte più alta e riscende verso al marina. Sulla spiaggia avviene l’ultimo rito di questa manifestazione.
Un evento di luci, colori e tradizioni che terminano con un fantastico show di fuochi pirotecnici.

Qui a Cetara le manifestazioni non si limitano solamente al periodo estivo ma anche in autunno con la “festa della colatura di alici”. Ogni anno nella prima metà di dicembre si riscopre la colatura di alici, il prezioso condimento che si produce fin dall’antichità solo a Cetara. Questo evento non prevede solamente attività legate alla gastronomia come la presentazione di nuove ricette a base di colatura di alici o con altri prodotti locali, ma anche cultura. Qui si organizzano convegni a carattere storico che ricalcano gli avvenimenti storici di Cetara e della Costiera Amalfitana.

Fatevi tentare dai deliziosi assaggi di prodotti tipici locali nelle principali piazze del paese e dai particolari menù a base di colatura di alici dei ristoranti di Cetara.
Non perdetevi questa sensazionale manifestazione in cui cultura e gastronomia si fondono armoniosamente..

 

Muoversi a Cetara

A Cetara si può usufruire di una buona rete di mezzi pubblici. Qui potete consultare gli orari degli autobus. In alternativa si può usufruire del servizio taxi, dove gentili e cordiali tassisti sono sempre pronti a soddisfare ogni esigenza del turista.
Dal suo porto partono giornalmente molteplici traghetti appartenenti a diverse compagnie marittime. Usufruendo di questo mezzo di trasporto potrete ammirare il panorama della romantica e selvaggia Costiera Amalfitana. Le scogliere a picco sul mare, le rupi sulle quali sorgono colorati borghi e le dolci cale naturali offrono uno scenario estasiante che vi rimarrà impresso nel cuore.
Per chi non può fare a meno di stare al volante, abbiamo alcuni consigli utili sui parcheggi.

Ristoranti, pub e bar a Cetara

Cetara offre un’ampia scelta di ristoranti, dove si possono gustare degli ottimi piatti locali. Qui trionfano i delicati profumi della pasta, l’energica fragranza degli agrumi e l’eccellente pasticceria. Lasciatevi viziare dalla cordialità dei ristoratori, dall’eccellenza dei locali, dalla cucina genuina e dall’incantevole panorama mare e monti. Ricoprite tutto il piacere della tavola nei tipici locali di Minori.

La cucina e l‘artigianato di Cetara

Come abbiamo già potuto constatare dalla storia e dai festeggiamenti folcloristici ancora oggi esistenti, Cetara vanta una grandiosa tradizione di pesca che si specializza soprattutto in due antiche pratiche: la colatura di alici e dalla pesca del tonno.

Gli abitanti di Cetara non solo praticano al pesca del tonno ma anche delle alici mediante le lampare (luci che attirano i branchi di alici) e sono esperti nella loro lavorazione e conservazione. A queste attività si aggiunge la colatura delle alici.
La colatura delle alici nasce dal cuoco imperiale Apicio che faceva uso di questa salsa per condire le specialità da lui preparate.
La Colatura d’alici di Cetara è un liquido ambrato ottenuto dal processo di maturazione delle alici sotto sale, seguendo un antico procedimento dalle semplici regole e dai tempi ben precisi.
Il periodo primaverile è il migliore per avviare il processo di salagione delle acciughe. Le alici vengono decapitate, eviscerate e messe in un contenitore sotto sale marino per 24 ore. Poi vengono messe in un apposito contenitore di legno di rovere e sistemate a strati alterni cosparse nuovamente di sale. Sopra il coperchio si mettono dei pesi, solitamente delle pietre marine. Per effetto della pressatura, il liquido all’interno inizia a uscire, questo viene raccolto in grandi bottiglie e utilizzato per la produzione della colatura.
Agli inizi di dicembre la colatura di alici di Cetara è pronta per condire il piatto delle feste natalizie. La tradizione vuole che ogni famiglia condisca gli spaghetti o le linguine con la colatura per il cenone della Vigilia di Natale. Questo tipico e genuino condimento della gastronomia locale ha trovato un suo primo riconoscimento. La Colatura d’Alici di Cetara è inserita nello speciale elenco, elaborato dal Ministero per le politiche agricole (D.M. 18.7.2000), dei prodotti agroalimentari tradizionali da tutelare e da salvaguardare.

Lo Sport e il tempo libero a Cetara

Anche Cetara partecipa al “Summer Sport”. Grazie al patrocinio del comune e di numerose attività commerciali, in estate prende vita un programma ricco e travolgente che comprende diversi sport. Qui si può praticare dal tennis alla pallavolo, dal beach tennis, al beach soccer. Insomma, qui ce n’è davvero per tutti i gusti.

Regalatevi un’estate indimenticabile all’insegna del divertimento e della passione per lo sport.

 


Cerca alloggio

Data arrivo:
...
Data partenza:
...
 Cittā
 Tipo
 Persone
Prenota sicuro online a Costa Amalfitana
Casa Isola Bella Stella
dal EUR 80.00
3 Camere, 5 No. persone Massimo
Palazzo Francesca
dal EUR 165.00
6 Camere, 7 No. persone Massimo
Penthouse von Gloeden
dal EUR 90.00
5 Camere, 8 No. persone Massimo
Casa Isola Bella Gilda
dal EUR 90.00
3 Camere, 5 No. persone Massimo
Casa Profondo Mare
dal EUR 70.00
2 Camere, 4 No. persone Massimo
Casa Luna Meravigliosa
dal EUR 160.00
4 Camere, 5 No. persone Massimo
Villa Gianluca
dal EUR 187.50
5 Camere, 12 No. persone Massimo
Perla Isola Bella
dal EUR 160.00
3 Camere, 4 No. persone Massimo
Noleggio auto a lungo termini e autonoleggio a Costa Amalfitana, Catania e Palermo - tutti modelli a prezzi convenienti Trasferimento aeroporto da Catania a Costa Amalfitana a prezzi convenienti

Mappe Costa Amalfitana

Mappe di Costa Amalfitana, e mappa di Letojanni e Giardini Naxos